Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Calcolo del rischio di ictus o di ictus e morte dopo un episodio di fibrillazione atriale utilizzando i dati del Framingham Heart Study


Il National Heart, Lung and Blood Institute ( NHLBI ) ha elaborato un foglio elettronico in Excel per il calcolo del rischio a 5 anni di ictus e di ictus o morte.

Il calcolo del rischio è basato sui dati del Framingham Heart Study ed è applicabile a pazienti che hanno presentato un primo episodio di fibrillazione atriale.

Il calcolo del rischio di ictus a 5 anni è ottenuto utilizzando i fattori di rischio, quali l'età, il sesso, la pressione sistolica, il diabete mellito, un precedente ictus o un TIA ( attacco transitorio ischemico ).

Il calcolo del rischio a 5 anni di ictus o morte è ottenuto invece utilizzando i fattori di rischio , quali età, pressione sistolica, diabete mellito, precedente insufficienza cardiaca o infarto miocardico, fumo di sigaretta, soffio cardiaco significativo, ipertrofia ventricolare sinistra all'ECG.


Il calcolo del rischio non è applicabile a persone

1) con stenosi mitralica di origine reumatica

2) che assumono Warfarin

3) con ictus, TIA o morte entro i primi 30 giorni dall'insorgenza della fibrillazione atriale.

I rilievi ecocardiografici non sono compresi nel sistema per il calcolo del rischio
Pertanto il calcolo del rischio può risultare sottostimato per i pazienti con significativa disfunzione ventricolare sinistra.

Il calcolo del rischio è stato testato solo sulla popolazione che ha preso parte al Framingham Heart Study
Le persone del Framingham Heart Study sono in maggioranza di razza bianca
Il calcolo del rischio non è stato dunque valutato su altre etnie.


Il calcolo del rischio non deve sostituire il giudizio clinico o la visita medica. ( Xagena_2003 )

Fonte: NHLBI / NIH


Aritmologia.net

MedicinaOnline.org


Indietro